Regione Autonoma della Sardegna

Emergenza Covid-19 - indicazioni sulle misure da osservare per casi positivi, quarantena e isolamento

Pubblicata il 07/09/2021

Riportiamo un estratto delle indicazioni del Ministero della Salute sulla definizione di caso COVID-19, sui soggetti ad alto rischio e basso rischio, sulle misure di quarantena e di isolamento.
Le indicazioni seguenti illustrano le misure da osservare in caso di vaccinazione avvenuta e per vaccinazione non avvenuta o non completata.
Si ringraziano i medici dell'USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) del Sarrabus - Gerrei per la continua collaborazione.
 
INDICAZIONI PER I CITTADINI E I VISITATORI
(personale non sanitario)
Si ricorda che la quarantena e l'isolamento sono misure obbligatorie, in caso di controlli (controllo a domicilio, controllo a posto di blocco su strada, controllo in aeroporto o porto, etc.) la violazione di quarantena e isolamento comporta denuncia all'autorità giudiziaria e reato penale. E' dunque vietato circolare se positivi al Covid-19 oppure se sottoposti a misura di quarantena o isolamento.
Le persone positive oppure in quarantena o isolamento non devono fare tamponi molecolari o antigenici rapidi di propria iniziativa ma attendere il tampone dall'ATS (servizio Igiene pubblica o USCA). In caso contrario non si potrà ricevere il foglio di fine isolamento o quarantena e pertanto la persona non potrà lasciare il proprio domicilio
.
 
PERSONE AD ALTO RISCHIO
- persone che hanno avuto un contatto stretto con casi positivi

PERSONE A BASSO RISCHIO
- una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso Covid-19 ad una distanza inferiore ai 2 metri e per meno di 15 minuti;
- una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) o ha viaggiato con un caso Covid-19 per meno di 15 minuti;
- i passeggeri e l’equipaggio di un volo in cui era presente un caso Covid-19. Sono tuttavia ad ALTO RISCHIO i passeggeri seduti entro due posti in qualsiasi direzione rispetto al caso Covid-19, i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo o treno dove il caso Covid-19 era seduto.
 

DA RICORDARE
  • il vostro medico di famiglia vi informerà su ogni passo da compiere;
  • i medici di famiglia o l'USCA non rilasciano il green pass;
  • la negatività non significa automaticamente libertà. Molte persone che sono contatti stretti o conviventi di Covid-19 eseguono tamponi di propria iniziativa e, quando ricevono un esito negativo, ritengono di continuare la loro vita nella comunità. In realtà queste persone devono attenersi alle regole di quarantena, come da normativa vigente;
  • i tamponi rapidi o molecolari eseguiti fuori dai tempi previsti dalla normativa non hanno validità medico-legale. Il servizio Igiene pubblica dell'ATS rilascia le certificazioni di fine isolamento o quarantena solo se i tamponi molecolari vengono eseguiti nei tempi previsti dalla normativa vigente;
  • i tamponi antigenici eseguiti al settimo giorno di quarantena sono validi per il fine quarantena solo per i contatti stretti vaccinati con doppia dose da più di 14 giorni;
  • i test sierologici salivari, da sangue capillare o altri tipi di test per l’identificazione del virus diversi dai precedenti non hanno alcuna validità medico-legale;
  • la persona Covid-19 positiva dovrà attendere almeno 10 giorni prima di poter eseguire il primo tampone molecolare di guarigione, il tampone antigenico deve essere confermato da un tampone molecolare o da un antigenico rapido eseguito da personale medico o in farmacia e poi ripetuto dopo almeno 10 giorni;
  • non è possibile anticipare il tampone molecolare prima del decimo giorno, neppure in caso di urgenza nel ritorno al lavoro o nella residenza fuori della regione.
 
CASI DI TRASMISSIONE COVID-19 TRA CONVIVENTI
Le persone positive che abbiano terminato l'isolamento e che convivano con una o più persone positive ancora in isolamento possono tornare alla comunità senza un ulteriore periodo di quarantena, a condizione che sia possibile assicurare un adeguato e costante isolamento dei conviventi positivi. In caso non fosse possibile assicurare una costante separazione dai conviventi positivi, le persone che abbiano terminato l'isolamento dovranno essere sottoposte a quarantena fino al termine dell’isolamento di tutti i conviventi.
 
INDICAZIONI PER LA QUARANTENA
Soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni
Contatti di casi COVID-19 confermati (tutte le varianti) ALTO RISCHIO ( contatti stretti ) BASSO RISCHIO
7 giorni di quarantena dall’ultimo contatto con la persona positiva Covid-19
e inoltre
test molecolare o antigenico NEGATIVO
oppure
14 giorni di quarantena dall’ultimo contatto con la persona positiva Covid-19, anche in assenza di test diagnostico
Quarantena non necessaria.

Mantenere le comuni precauzioni (indossare la mascherina, distanziamento fisico, igienizzazione frequente delle mani, igiene respiratoria, ecc.)
 
Soggetti NON vaccinati o che NON hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni
Contatti di casi COVID-19 confermati da variante non Beta sospetta o confermata o per cui non è disponibile il sequenziamento ALTO RISCHIO ( contatti stretti ) BASSO RISCHIO
10 giorni di quarantena dall’ultimo contatto con la persona positiva Covid-19
e inoltre
test molecolare o antigenico NEGATIVO
oppure
14 giorni di quarantena dall’ultimo contatto con la persona positiva Covid-19, anche in assenza di test diagnostico
Quarantena non necessaria.

Mantenere le comuni precauzioni (indossare la mascherina, distanziamento fisico, igienizzazione frequente delle mani, igiene respiratoria, ecc.)


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto