Regione Autonoma della Sardegna

Nuova Ordinanza Regionale n. 43 - 11 settembre 2020

Pubblicata il 13/09/2020

** Con decreto presidenziale del 17 settembre, il Tar della Sardegna, Sez. I, ha sospeso in via cautelare inaudita altera parte l'ordinanza del Presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, che impone a tutti coloro che intendono fare ingresso nel territorio regionale di presentare, all’atto dell’imbarco, l’esito di un test (sierologico o molecolare o antigenico rapido), effettuato nelle 48 ore precedenti **


Il presidente della Regione Christian Solinas ha firmato il giorno 11 Settembre 2020 la nuova ordinanza sulle norme anti-Covid in Sardegna, aggiornata ad oggi con la relativa nota esplicativa allegata alla presente comunicazione.
  • Tutti i passeggeri che intendono fare ingresso nel territorio regionale provenienti dall’estero e/o dal territorio nazionale, sono invitati a presentare, all’atto dell’imbarco, l’esito di un test – sierologico (IgG e IgM) o molecolare (RNA) o Antigenico rapido – eseguito non oltre le 48 ore dalla partenza, che abbiano dato esito negativo per covid-19.
  • I passeggeri potranno, alternativamente, dimostrare, sempre all’atto dell’imbarco, di aver compilato on line apposita autocertificazione comprovante di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio regionale, ad un test sierologico, molecolare o antigenico, il cui esito è risultato negativo, avendo cura di indicare obbligatoriamente:
    - il tipo di test effettuato e la data di esecuzione;
    - il nome della struttura (pubblica, privata o privata accreditata) presso la quale lo stesso test è stato effettuato.
  • Solo in via transitoria i passeggeri che si presentino sul territorio regionale PRIVI della necessaria certificazione sanitaria, accettano di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone entro 48 ore dall’ingresso nel territorio regionale, a cura dell’azienda sanitaria locale di riferimento ovvero presso una struttura privata accreditata.
  • A tal fine gli stessi passeggeri, anche se asintomatici, sono obbligati a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio regionale all’azienda sanitaria competente e, nelle more dell’esito delle indagini di laboratorio effettuate dalla competente Azienda sanitaria, ad osservare l’isolamento domiciliare fiduciario, che verrà meno solo all’atto dell’eventuale esito negativo degli stessi esami e salvo ulteriori diverse disposizioni dell’Azienda Sanitaria competente.
  • Con decorrenza immediata è fatto obbligo sull’intero territorio regionale di indossare per l’intera giornata (h. 24) protezioni delle vie respiratorie (mascherine) in tutti gli ambienti chiusi o aperti in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro.
Il Comune di Villasimius comunica che, in collaborazione con il Consorzio Turistico e le strutture sanitarie presenti sul territorio comunale, sta allestendo un presidio sanitario al fine di poter effettuare test rapidi, come da prescrizione di cui all’art. 10 dell’Ordinanza n. 43/2020, per tutti i passeggeri che non sono provvisti della documentazione sanitaria prescritta.
Tutte le indicazioni operative saranno successivamente fornite dal personale delle strutture alberghiere, ricettive e residenziali.

Ordinanza Presidente Regione Sardegna n. 43 del 11/09/2020

Regione Sardegna - Nuovo Coronavirus - Cosa c'è da sapere
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato NOTA ESPLICATIVA ORDINANZA 43_signed.pdf 86.66 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto