Regione Autonoma della Sardegna

Adempimenti per le LOCAZIONI OCCASIONALI AI FINI RICETTIVI (art.21bis L.R. 16/2017)

Pubblicata il 30/07/2020


Gentilissimi Utenti,
la legge regionale n. 6 del 06.07.2018 che, con l’articolo 6, ha modificato la legge regionale n. 16 del 2017 avente ad oggetto “Norme in materia di turismo”, inserendo l’articolo 21-bis “Locazione occasionale a fini ricettivi”, con il quale vengono disciplinati alcuni aspetti di questa attività. In particolare, vengono introdotti, a carico del locatore, due obblighi prima non previsti:

- comunicazione preventiva al Comune competente per territorio con l’indicazione del periodo di disponibilità dell’immobile;
- esposizione dello IUN (codice identificativo), attribuito dai competenti uffici regionali, nella commercializzazione online della propria offerta (estensione alle locazioni occasionali delle disposizioni già previste per le attività ricettive extra-alberghiere);
 
L’art. 6 della legge succitata riporta inoltre gli ulteriori obblighi già esistenti:
- comunicazioni di pubblica sicurezza attraverso il portale alloggiati.web;

- comunicazioni a fini statistici del movimento turistico attraverso il portale regionale SIRED.
 
Pertanto, i cittadini che intendano svolgere questa tipologia di attività (locazione occasionale a fini ricettivi o locazione breve ai sensi dell’art.4 del D.L. n. 50 del 24/04/2017 e del Codice Civile) devono effettuare i seguenti adempimenti amministrativi:

- presentare la comunicazione preventiva al Comune, utilizzando, per ciascuna unità immobiliare locata, il modello allegato – COMUNICAZIONE AL COMUNE;
- fare richiesta delle credenziali di accesso alla Questura al fine delle comunicazioni di pubblica sicurezza (vedi modello allegato – COMUNICAZIONE QUESTURA e sito web della Questura di Cagliari);
- compilare e trasmettere ai competenti uffici dell’Assessorato regionale del turismo la richiesta di inserimento in anagrafica (registro regionale), attribuzione dello IUN e inserimento nella piattaforma SIRED con rilascio delle relative credenziali, da effettuarsi utilizzando il modello allegato – COMUNICAZIONE REGIONE;

- esporre lo IUN, attribuito e comunicato dagli uffici regionali, nella commercializzazione della propria offerta.
 
 Si avvisa che l’inottemperanza dell’obbligo di comunicazione di cui all’art. 21 bis commi 1 e 2  della L.R. 16/2017, ai sensi dell’art. 26 comma 4 bis della L.R. 16/2017, come modificato dall’art. 8 della L.R. 23/2018,  è soggetta a sanzione amministrativa pecuniaria da euro 200 a euro 1.000.

 
La comunicazione al Comune potrà essere trasmessa utilizzando una delle seguenti modalità:
- a mano presso l’Ufficio protocollo del Comune in Piazza Gramsci n. 10 – 09049 Villasimius (SU)
- per posta all’indirizzo Comune di Villasimius Piazza Gramsci n. 10 – 09049 Villasimius (SU)
- tramite PEC all’indirizzo: protocollo.comunevillasimius@legalmail.it;

 
Ulteriori informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti rivolgendosi all’ufficio Attività Economiche  – Tel.070.7930238 – e-mail: commercio@comune.villasimius.ca.it – Referente : dott.ssa Maria Elisabetta Valtan.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato modello comunicazione Comune.pdf 195.97 KB
Allegato modello comunicazione RAS.pdf 370.35 KB

Categorie Avviso

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto