Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Portale Applicazione imposta di soggiorno per l'anno 2019

Applicazione imposta di soggiorno per l'anno 2019

— archiviato sotto: , ,

Avviso informativo

 

comune di villasimius

Provincia Sud Sardegna

 

AVVISO INFORMATIVO

Oggetto: Applicazione imposta di soggiorno per l'anno 2019.

Si rende noto che il Consiglio comunale con deliberazione n. 3 del 31 gennaio 2019 ha stabilito le seguenti misure dell'imposta di soggiorno per l'esercizio finanziario 2019:

a)  € 4,00 a pernottamento a persona per le strutture ricettive alberghiere classificate 4 stelle e superiori, ad eccezione di strutture ricettive all'aria aperta come campeggi e villaggi turistici;

b)  € 2,00 a  pernottamento a persona per le strutture ricettive alberghiere fino a 3 stelle ad eccezione di strutture ricettive all'aria aperta come campeggi e villaggi turistici;

c) € 1,00 a pernottamento a persona per le strutture ricettive extra-alberghiere di qualunque tipologia ricettiva, campeggi, villaggi turistici all'aria aperta, e per le altre tipologie non soggette a classificazione.

Nel periodo da giugno a settembre l'imposta è ridotta nella misura del 50% per ogni giorno di permanenza successivo al settimo.

Nei mesi di maggio e ottobre è applicata, per l'intera durata del soggiorno, una riduzione del 50% dell'imposta per tutte le categorie sopraelencate.

Il presupposto dell'imposta di soggiorno è il pernottamento nelle seguenti strutture ricettive situate nel territorio del Comune di Villasimius:

-  Strutture alberghiere

alberghi, alberghi residenziali, alberghi diffusi, alberghi di turismo rurale, villaggi albergo, villaggi turistici e campeggi.

-  Strutture extra-alberghiere

Affittacamere (ora Domos), case per ferie, case appartamenti per vacanze (C.A.V.), residence, bed & breakfast, agriturismi.

Tali fattispecie imponibili previste sono disciplinate dalla L.R. 28 luglio 2017 n. 16 e succ. mod. recante "Norme in materia di turismo".

L'imposta di soggiorno non si applica alle locazioni occasionali a fini ricettivi di cui all'art. 21-bis della citata L.R. n. 16/2017.

 

Da quanto sopra, si evince come rispetto ai precedenti esercizi, nell'anno 2019 l'imposta di soggiorno è raddoppiata limitatamente alla prima settimana di permanenza in una struttura ricettiva nonché introdotta in misura dimezzata nell'ipotesi di soggiorno nei mesi di maggio e ottobre.

Pertanto, rispetto agli anni 2018 e precedenti, l'effettivo incremento dell'imposta dovuta durante il periodo giugno-settembre può essere cosi sintetizzato:

a)         €.  14,00 per la 1A settimana di soggiorno in strutture ricettive alberghiere classificate 4 stelle e superiori;

b)        €. 7,00 per la 1A settimana di soggiorno in strutture ricettive alberghiere fino a 3 stelle;

c) €. 3,50 per la 1A settimana di soggiorno in strutture ricettive extra-alberghiere (campeggi, affittacamere, b&b, ecc.)

In caso di permanenza pari a 2 settimane consecutive nel periodo giugno-settembre, l'imposta dovuta risulta essere pari a:

a)        €. 42,00 per il soggiorno in strutture ricettive alberghiere classificate 4 stelle e superiori, ossia una tariffa media di €. 3,00;

b)        €. 21,00 per il soggiorno in strutture ricettive alberghiere fino a 3 stelle, ossia una tariffa media di €. 1,50;

e) €.   10,50 per il soggiorno in strutture ricettive extra-alberghiere (campeggi, affittacamere, b&b, ecc.), ossia una tariffa media giornaliera di €. 0,75.

In un'ottica di semplificazione degli adempimenti amministrativi, si evidenzia che a partire dall'anno 2019 gli obblighi di dichiarazione, comunicazione e versamento posti a carico dei gestori della struttura ricettiva devono essere assolti entro i tre giorni lavorativi successivi a ciascun mese solare, vale a dire con cadenza mensile e non più con periodicità quindicinale.

Villasimius, 4 febbraio 2019

 

                                                                                    F.to Il Sindaco

       Gianluca Dessì

 

Azioni sul documento